Sirene, anticipazioni del 9 Novembre: l’anteprima video della terza puntata

In anteprima i primi minuti della terza puntata della nuova fiction fantasy “Sirene”, in onda domani sera su RaiUno.

sirene fiction

Luca Argentero e Valentina Bellè

Giovedì 2 Novembre è andata in onda su RaiUno la seconda puntata della nuova fiction “Sirene“, serie televisiva in sei puntate che, come il titolo lascia presagire, racconta la storia di un gruppo di sirene, Marica, Yara, Irene e Daria, che, dal mondo marino approderanno su quello terrestre per cercare l’ultimo esemplare di tritone rimasto nella speranza di dare un futuro alla loro specie, ritrovandosi così a condividere con gli umani una quotidianeità completamente diversa dalla loro. Per leggere il riassunto e rivedere la seconda puntata grazie al link streaming Rai potete cliccare qui.

In attesa di poter vedere la terza puntata puntata che, lo ricordiamo, andrà regolarmente in onda domani sera, giovedì 9 Novembre (qui le anticipazioni), possiamo mostrarvi in anteprima assoluta i primi minuti.




La terza puntata si apre con un flashback che ci fa rivivere il naufragio del 1987, quando Marica (Maria Pia Calzone) salvò la vita, senza essere vista, a quattro naufraghi. Ma Stefania Maldini (Teresa Saponangelo), all’epoca una bambina, è riuscita a vedere Marica e la sua pinna prima che si dileguasse.

Torniamo al presente. Stefania Maldini sta osservando la fotografia scattata alla piccola Daria (Rosy Franzese) mentre era in mare: le immagini sono chiarissime, Daria ha la pinna. Adesso ha la prova che cercava sull’esistenza delle sirene. Da dire, però, che si vede solo la pinna, e non il corpo e il volto della bambina.

Yara (Valentina Bellè), intanto, si trova in spiaggia e qui viene raggiunta da Salvatore (Luca Argentero), che sta rientrando a casa. La ragazza cerca di evitare il contatto con l’acqua per timore che le possa spuntare la pinna. Gli va incontro dicendogli che lo stava aspettando. Lui la ringrazia e lei si chiede perchè la stia ringraziando. “Perchè vuol dire che ti preoccupi per me, no? E’ sempre una cosa bella preccuparsi per qualcuno diverso da noi, no? E’ un pensiero altruista, cosa per te rara. Quindi vuol dire che finalmente stai imparando“, risponde lui.

Yara, allora, gli dice di essere “molto altruista”, dato che non è riuscita nemmeno a dormire al pensiero di sapere come è andata la sua serata. “Allora non è altruismo, è un’altra cosa: si chiama curiosità“, precisa lui. Yara, però, non è interessata alle terminologie, e insiste per sapere come sia andata la sua serata. Lui cerca di tranquillizzarla e le dice di essere sulla buona strada.

Eh no! E’ da otto giorni che mi ripeti che siamo sulla buona strada… che tra l’altro io non ho capito dov’è…“, dice lei guardandosi intorno. Salvatore, però, le dice che Francesca (Lorena Cacciatore) è sempre più innamorata di lui. “Io le femmine le conosco. Su certe cose non mi sbaglio“, aggiunge.

Attraverso un flashback, rivediamo quanto successo la notte precedente. Salvatore e Francesca sono in auto e, tra uno sbaciucchiamento e l’altro, lei gli dice di voler fare l’amore con lui, ancora un’altra volta. A Gegè (Michele Morrone) non deve pensarci.



Salvatore racconta quanto successo a Yara, dicendole di non voler scendere nei dettagli per educazione. Ma, a detta sua, quella tra lui e Francesca è passione pura, un’estasi che toglie il respiro.

Ma è una cosa buona? Perchè ogni volta che l’ho visto succedere in Colpi di cuore, questi proprio si disperano!“, si chiede Yara. “E certo, è una sensazione unica. Una cosa che ti fa tremare tutto, che ti fa venire il brividino lungo tutta la schiena. Una di quelle cose su cui un uomo non si può sbagliare. Perchè quando tieni una donna tra le braccia… quando la baci… Insomma, ti dico che Francesca è me che desidera“, le risponde Salvatore, mentre Yara lo ascolta con espressione perplessa.

E Yara, a quel punto, ha un quesito del tutto lecito: “Se è vero quello che dici, perchè Francesca non sta direttamente con te?“. Salvatore ha qualche difficoltà a rispondere, ma poi se ne esce con un “Perchè per una donna non è facile mettere tutto in discussione. Poi anche se non lo dice, Francesca è piena di dubbi e di ripensamenti sul suo matrimonio. Io me lo sento“.

Yara, però, continua ad essere perplessa: “Sasà, ma sei sicuro di sentire bene? No perchè a me non sembra proprio!“, dice scoraggiata. Infatti la ragazza ripensa al momento in cui Francesca, durante la manicure con le amiche, parlava con sfoggio delle sue imminenti nozze con l’uomo che tutte vogliono ma che ha solo lei, e del viaggio di nozze che farà insieme a lui in una meta che non ha ancora deciso. Ma tanto spetta a lei decidere, perchè quella che “comanda” è lei.

Salvatore, ancora una volta, la esorta ad aspettare e ad avere un po’ di pazienza, una virtù che, a detta sua, non le appartiene. E lei subito ribatte: “Senti, tu mi avevi detto che avevi tutto sotto controllo, che tu ci sai fare con le donne, che tutte ti trovano attraente“. Salvatore la blocca è le dice che è la verità, tutte le donne lo trovano bellissimo, ma allora Yara continua a chiedersi come mai, se quello che dice è vero, quella “mezza peretta” di Francesca sembra che nemmeno lo veda. “Si sta solo divertendo con te“, osserva lei.

Salvatore la smentisce ancora una volta e la invita a uscire dalla sua stanza, dato che deve cambiarsi per andare a lavoro. “E perchè, pensi che mi faccia qualche effetto vederti nudo? Se non fa effetto a lei figuariamoci a me!“, commenta Yara. Lui la invita a darsi una calmata e a non offendere, e per l’ennesima volta le chiede di uscire dalla sua camera.




E comunque, tu sei tale e quale a certi mezzi uomini che conosco io, che se non c’hanno una donna dietro non sono capaci di fare niente e si perdono in una conchiglia piena d’acqua!“, gli dice lei prima di uscire. E Salvatore, per l’ennesima volta, le assicura che risolverà il problema con Francesca: ha dato la sua parola e lo farà. Ma Yara pensa che sua madre ha ragione, degli uomini non ci si può fidare.

A scuola, intanto, Marica si presenta con una pila di quaderni per la figlia: “Io pensavo che più quaderni aveva meglio andava a scuola. Che ne so!“, commenta con Patrizia (Monica Nappo). Ma quest’ultima cerca di spiegarle che non funziona in questo modo. Patrizia, poi, aggiunge che Antonio (Yari Gugliucci) adesso è molto concentrato sul suo lavoro, tanto da credere che loro due non si parlino più. “Mamma mia quant’è bello dire qualche bugia ogni tanto!“, conclude Patrizia prima salutare Marica per andare a lavoro.

Yara, telepaticamente, cerca di mettersi in contatto con sua madre, ma c’è qualche problema e la “comunicazione” salta, con un accavallamento di voci che include anche quella di Antonio Cocozza.

All’acquario, intanto, i pesciolini sembrano essere molto agitati. Stefania Maldini, al telefono, annuncia che la conferenza stampa è fissata per il giorno dopo alle ore 16.00. “Non posso fare anticipazioni, ma si prepari ad assistere ad un evento unico!“, dice al suo interlocutore mentre osserva la foto della sirena…

Sirene – I primi minuti della terza puntata

Commenta questo articolo

loading...