Manila Gorio calendario 2018 pro diritti trans: insorgono i cattolici e scoppia la polemica (FOTO e VIDEO)

Manila Gorio è la protagonista di un calendario 2018 contro la transfobia e a favore dei diritti dei transgender.

Manila Gorio è la protagonista di un calendario 2018 molto provocatorio e significativo a favore dei diritti dei transgender e contro la transfobia, che sta facendo molto rumore in Rete e sulla stampa. La presidente dell’organizzazione no profit  Associazione Nazionale Transgender Italia (ANTI), nata con lo scopo di difendere, tutelare e promuovere i diritti delle transessuali nel nostro Paese, ha lanciato un monito alla classe politica italiana mediante un comunicato stampa su due temi molto importanti: la lotta contro la transfobia e il riconoscimento dell’uguaglianza dei diritti ai cittadini transgender.

Copertina Calendario 2018 di Manila Gorio

L’ex agente dei personaggi famosi e conduttrice tv di numerosi reality show pugliesi, tra cui La Masseria e Affinity, ha chiamato in causa i politici italiani poiché ancora oggi le persone transgender sono purtroppo vittime di pregiudizi, stereotipi e generalizzazioni, e pertanto hanno difficoltà a esprimersi, a emanciparsi e a vivere come tutti. Manila ha sottolineato il fatto che il reato di transfobia in Italia non è perseguibile e le transgender sono ancora fortemente discriminate da larga parte della società in ogni ambito e settore. L’arretratezza italiana non è solo politica, ma anche culturale e sociale.

«Il calendario 2018 affronta diverse tematiche legate al mondo transgender – ha spiegato la presidente ANTI -, mettendo in risalto le difficoltà, gli ostacoli e la negazione dei diritti in Italia. E’ un veicolo che punta a far chiarezza su un mondo che è sempre stato snobbato dalla classe politica e purtroppo in molti casi anche ridicolizzato e sminuito dai media. Questioni importantissime e significative che l’Associazione Nazionale Transgender Italia, di cui sono presidente, si farà portavoce nelle sedi opportune».

Le foto del calendario 2018 di Manila Gorio stanno facendo rapidamente il giro del web, tra le polemiche e l’indignazione di alcuni cattolici integralisti e fondamentalisti. Anche il quotidiano Il Giornale della famiglia Berlusconi si è scagliato contro questa iniziativa. “Per fare lo spot ai trans – si legge su Il Giornale – usano bambini e frati. L’ultima iniziativa dell’Associazione Nazionale Transgender Italia (ANTI) porta il volto, e il fisico, di Manila Gorio che con 12 scatti d’autore realizzati in Puglia provoca, tocca la sensibilità di credenti e cattolici e sembra fare un uso propagandistico di due pargoletti”. E ancora: “L’immagine dei due bambini vestiti da scolaretti al primo giorno di scuola che danno la mano a Manila in minigonna per promuovere i diritti dei transessuali lasciano comunque sconcertati. E poi c’è quello scatto in chiesa, con un finto matrimonio tra il transessuale e un uomo, officiato da un improbabile frate”.

Il calendario 2018 sta scatenando un aspro e acceso dibattito anche sui social network e sui blog. Ecco gli scatti dell’almanacco più chiacchierato del nuovo anno!

Commenta questo articolo

loading...