Playboy, Hugh Hefner è morto a Los Angeles

Playboy, Hugh Hefner è morto a Los Angeles

Hugh Hefner, Playboy

Ha rivoluzionato il mondo del giornalismo ma anche quello del glamour e della moda, Hugh Hefner fondatore di Playboy è morto all’età di 91 anni mercoledì nella sua casa di Los Angeles per cause naturali, molto amato dai fans ma soprattutto dai suoi famigliari che gli sono stati accanto fino all’ultimo minuto. Hugh ha definito il cambiamento delle riviste di nudo rendendole artistiche in un momento storico difficile anche per l’affermazione a l’autonomia femminile. Playboy è stato fondato nel 1953 e la prima cover fu dedicata niente meno che a Marylin Monroe, anche se la vera novità della pubblicazione fu quella d’inserire all’interno un poster staccabile di bellissimi nudi femminili, una posizione ambita dalle stelle del cinema ma anche quelle della moda.

 

Hugh ha avuto tre mogli, ma ha ammesso in una recente intervista d’aver avuto anche svariate relazioni con personaggi celebri, playmate e donne famose come  Karen Christy, Sondra Theodore e Carrie Leigh.  Dal 1985 la gestione del vari magazine annessi a Playboy fu affidata alla figlia, Hefner scelse di ridimensionare la sua vita scegliendo un profilo più basso rispetto a quello che aveva avuto fino a quel momento. Jayne Mansfield, Ursula Andress, Drew Barrymore, Nancy Sinatra, Belinda Carlisle, Samantha Fox, Farrah Fawcett e Shannen Doherty sono solo alcune delle star che hanno avuto l’onore di conquistare un cover importante come quella di Playboy.

Commenta questo articolo