Aurora Ramazzotti: “Goffredo Cerza è il mio primo vero amore”

Aurora Ramazzotti: “Goffredo Cerza è il mio primo vero amore”

Aurora Ramazzotti

Per la prima volta Aurora Ramazzotti parla di vero amore, la giovane it girl seguitissima sui social e dalla carriera in ascesa, non grazie a mamma e papà, ha rivelato al settimanale Oggi d’essere veramente innamorata. Aurora è felicemente legata a Goffredo Cerza, per lei è lui il suo primo amore, tra loro anche se non è scattato il colpo di fulmine iniziale c’è qualcosa di magico, un’intesa speciale che non ha mai provato con nessun altro uomo. La particolare intervista è stata fatta da Fabiola Sciabarrasi, compagna di Pino Daniele e mamma di Sara, migliore amica della figlia di Eros e Michelle Hunziker:

Tu sai che io e Goffredo ci siamo conosciuti proprio grazie a tua figlia Sara. Lui era un suo amico. Con Goffredo non è stato un colpo di fulmine: lo vedevo bello ma non pensavo a una storia tra noi. Ora, invece, trovo magica la totale complicità che ci lega e che non ho mai vissuto con nessun altro prima. È vero, ho poche esperienze, ma Goffredo per me è la prima vera, grande, storia d’amore. Stiamo crescendo insieme e sento che sto cambiando, sto capendo molte cose. È così che succede: quando l’amore è quello giusto stai bene, è tutto semplice.

 

Aurora ha poi rivelato d’avere un rapporto speciale con i suoi genitori: la mamma è come una sorella, anche se sono cresciute insieme ammette che Michelle Hunziker è stata una mamma severa e autoritaria, ma anche giocosa e divertente. Del papà Eros Ramazzotti non può che dire che è un uomo speciale, ne è totalmente innamorata e non nasconde di stimarlo come artista, ma soprattutto come uomo:

Mio padre è la persona da cui posso andare quando ho bisogno di un abbraccio vero. Se non lo vedo, mi manca tanto. Abbiamo sempre avuto un rapporto fisico, mi piace dargli fastidio quando se ne sta per i fatti suoi…. Mio padre nella sua vita ha fatto cose incredibili ma è una persona così semplice che quando vivi con lui ti dimentichi la sua grandezza. È rimasto umile e coi piedi per terra. Io vorrei essere come lui.

Commenta questo articolo