Asia Nuccetelli: “in passato ho sofferto, pianto e urlato. Mi hanno insultato e picchiato”

Asia Nuccetelli: “In passato ho sofferto, pianto e urlato. Mi hanno insultato e picchiato”

Stanca d’essere attaccata su più fronti Asia Nuccetelli figlia di Antonella Mosetti si sfoga sui social e confessa al pubblico della rete che la segue con assidua costanza i suoi drammi adolescenziali. Asia, in un lungo post, rivendica la sua sensibilità e comprensione,  non è solo una ragazza di facciata anzi ama condividere molte cose che vanno al di la dell’aspetto fisico:

Per voi sono solo una figura positiva, negativa per tanti altri. Mentre io sono un cuore che batte, batte forte e un giorno smetterà di farlo. Un cuore ansioso, un cuore ferito dalle troppe prove della vita, un cuore felice e a seconda di tutto ciò cambia tipologia di battito. Ci siamo abituati a soffermarci sulle copertine, non rendendoci conto che la copertina attira il lettore, ma se non si legge il dentro non si potrà mai sapere. Ci siamo abituati a giudicare, innervosendoci se anche noi veniamo giudicati. Ci siamo abituati a farci male, perchè più facile far male ad una persona piuttosto che aiutarla.

 

Asia poi ha confessato d’aver avuto, in passato, dei momenti difficili:

Ho passato giornate o persino periodi in cui non vedevo un futuro, ho sofferto da sola, ho pianto, ho urlato, mi sono persino graffiata le guance. Mi hanno insultata, ferita, minacciata, mi hanno picchiata come se non ci fosse un domani, ma il domani c’era ed il domani ero io. Ora? Non riuscirei a ferire nemmeno una mosca, perchè mi rispetto e, rispettandomi, rispetto il prossimo.

Asia Nuccetelli

Commenta questo articolo