L’Ispettore Coliandro: Episodio «666» del 19 Marzo

E ritroviamo il solito Coliandro (Giampaolo Morelli) anche nella quarta serie. Sempre goffo, ma col viso da duro, convinto che un vero poliziotto deve entrare nei locali notturni con gli occhiali da sole sul naso, salvo poi toglierseli dopo che ha inciampato e fatto la figura da idiota. Lo ritroviamo in una Bologna noir, un po’ segugio e un po’ preda.

Questa volta ha a che fare con un gruppo di satanisti. E l’atmosfera si fa più nera del solito. Tutto ha inizio un po’ per caso: mentre si trova confinato nell’unità cinofila a parlare con i cani e ad aspettare la fine del periodo di castigo, viene a fargli visita sua sorella. E’ preoccupata per Angelica, la figlia, che frequenta gente strana e ascolta il metal («quella musica orrenda»). Vuole che il fratellino vada a fare un giro nel locale frequantato dalla nipotina per incutere paura, in modo che i tipacci stiano alla larga dalla ragazza.

Ma prima che Coliandro e Gargiulo (Giuseppe Soleri) entrino nel losco mondo del death metal succede un fatto strano: un ragazzo di colore, Spillo ruba una Mercedes nera e trova nel bagagliaio il corpo di un giovane metallaro. Entrambi risultano scomparsi. Ad occuparsi del caso sono la Bertaccini (Caterina Silva), detta Berta  e Gamberini (Paolo Sassanelli), detto Gambero, i colleghi di Coliandro che stano all’Ufficio scomparsi.

Nel locale, trova Angelica che però lo rassicura. Lei non è cambiata, sta solo attraversando una fase della sua crescita. Coliandro le crede e a sua volta rassicura la sorella. Ma in realtà Angelica e anche Coliandro sono diventati bersagli di un gruppo satanista capeggiato dal prete professore di Angelica. Vogliono farne vittime sacrificali durante una messa nera. Per addescare Coliandro gli fanno credere di avere salvato una ragazza, Vanessa (Myriam Catania), da dei energumeni che volevano violentarala. La ragazza in raltà fa parte del gruppo satanico. Lo seduce e lo usa per sapere a che punto sono le indagini sui due scomparsi uccisi dal gruppo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=VysgNaKN8mQ

Quando i colleghi della cinofila (mentre stanno cercando tartufi) trovano il corpo del giovane metallaro le indagini si approfondiscono. Il ragazzo ritrovato è conosciuto come Zombie, ed è un amico di Angelica. Berta ha l’intuizione giusta e si scontra con la Longhi, che è convinta si tratti di regolazione di conti tra spacciatori. Di conseguenza litiga anche con De Zan. Gambero invece fa il paraculo come sempre.

La data della messa nera e del sacrificio dei tre (oltre ad Angelica i satanisti adescano un’altra ragazzina) viene decisa. Bisogna preparare le vittime. Coliandro esce con Vanessa che lo porta in un cimitero. Lui non capisce niente (pensa si tratti di «famolo strano») e lei non riesce ad aggredirlo solo perche lo chiama la sorella. Gli chiede di cercare Angelica che è uscita di casa senza dire niente. Sa solo che doveva incontrare un certo Steve Sylvester. La cerca nel solito locale. Lei è lì, sta scappando da qualcuno, ma Coliandro non la vede. Incontra Sylvester che prova a spiegargli la situazione, dice di non centrare niente, ma con Coliandro e inutile: non capisce. Gli promette anche di riferirgli se scopre qualche informazione su messe nere o cose simili. Vanessa, per non correre altri rischi lo droga e sparisce. A quel punto Coliandro va sul tetto del locale si spoglia e finisce sul giornale.

httpv://www.youtube.com/watch?v=nWHnEStTI9o

Di Angelica nessuna traccia. Neanche il giorno dopo. Sylvester viene trovato morto. Si pensa ad un suicidio, ma qualcosa non torna (basterebbe muovere un po’ i neuroni, Coliandro). Ma Coliandro, allontanato dal luogo del delitto, va da Vanessa. Sente il messaggio di Sylvester sul cellulare e gli sorge un dubbio: l’ha drogato per proteggerlo? La ragazza confessa tutto. Anzi subito afferma di essere vittima del capo, di voler cambiare vita. Gli dice dove si fara la messa nera e vuole aiutarlo a salvare Angelica. Vanno alla villa ma, una volta  entrati la ragazza termina la sceneggiata. Lei è la vera capa della setta dei Cani Neri. Lo lega ad una croce e i preparativi della messa hanno inizio.

Per grande fortuna di Coliandro, i suoi tre bravi colleghi, Berta, Gambero e Gargiulo scoprono l’appunto di Sylvester sulla messa nera nella villa. Ci vanno, ma hanno difficoltà ad entrare. Non hanno nessun mandato e il prete li manda via. Ma dentro Angelica si ribella. Prende il coltello e slega Coliandro. Anche i tre poliziotti entrano salvo poi farsi fregare da Vanessa. Ma è di nuovo la ragazzina la piu furba e così la capa della setta satanica dei Cani Neri viene arrestata.

Con grande delusione di Coliandro neanche queasta volta riceve l’encomio, anzi quello se lo becca la Berta, mentre lui deve restare alla cinofila per punizione. Sia lui che la nipotina escono vivi da questa storia, ma chi spiega la faccenda alla madre?

Flash finale: Coliandro per strada sbatte in un tizio col vestito bianco e con al guinzaglio un cane nero. Sembra proprio Steve Sylvester.

Commenta questo articolo

loading...