Dr House M.D sesta stagione riassunto episodio 6×12 “Verso la meta”


Dr House M.D. sesta stagione riassunto episodio 6×12 “Moving the Chains”- “Verso la meta”

La puntata inizia in un campo da football, il numero 77, Daryl, ha un attacco di aggressività sia nei confronti degli avversari che dei suoi, si toglie il casco e si colpisce sulla fronte, tante volte talmente forte da ferirsi, il ragazzo viene portato nel reparto di House (Hugh Laurie).

Il nostro diagnosta al mattino fa il bagno nella vasca di Wilson (Robert Sean Leonard), ma lui lo prega di non farlo più. Quando arriva in ospedale trova la sua squadra a guardare un video della reazione di Daryl, House pensa subito agli steroidi. Ma i risultati dei primi controlli indicano che il ragazzo è pulito, le diagnosi e gli esami si moltiplicano, ma il ragazzo chiede di essere fuori dall’ ospedale entro sabato, dovrà giocare una partita importante, sotto l’osservazione dei talent scout.

Marcus (Orlando Jones), il fratello di Foreman (Omar Epps), esce dal carcere, ma  a quanto pare questo non gli interessa , cerca di evitare il discorso, nonostante le provocazioni di House. E proprio questo spingerà il diagnosta ad assumere Marcus come suo assistente e ad usarlo per sapere più cose sulla vita di Foreman, scopre addirittura che pochi mesi fa sua madre è morta e nessuno di loro lo ha saputo. House userà questa storia per ferire Foreman, e così suo fratello si licenzia. Ma in realtà questa storia servirà a riavvicinare i due fratelli, Foreman andrà a cercarlo e i due faranno la pace.

Intanto Wilson trova un opossum nella sua vasca da bagno e se la prende con House, convinto che sia una sua ripicca, quest’ ultimo invece accusa la loro vicina, che per vendicarsi dello scherzo dell’altra volta sta boicottando il loro appartamento. Ma alla fine si scoprirà che il fautore di tutto è Lucas (Michael Weston), che cerca di vendicare la Cuddy (Lisa Edelstein) che si è vista portare via la casa dei suoi sogni dai suoi due migliori amici.

I sintomi di Daryl si moltiplicano e dopo un tentativo fallito di asportare la milza, si pensa che tutto sia causato da un epatite virale, le cose sembrano migliorare e il ragazzo si prepara ad uscire per andare a giocare la partita che gli cambierà la vita, ma arrivato alla fine del tunnel si sente male, drogato da Foreman, e viene riportato in ospedale, dove House si accorge che il ragazzo non ha l’ epatite ma un melanoma, un tumore della pelle, tra le dita dei piedi, e quando sarà curato starà benissimo.

House nelle sue ore al pronto soccorso, conosce un militare dell’ esercito, che cerca in tutti i modi di non partire per la guerra, perchè sua moglie è incinta e non vuole che suo padre cresca orfano, ma il diagnosta non lo aiuterà, anzi gli dirà di spararsi ad un piede o partire per il Canada. Il ragazzo torna, si è sparato ad un piede e purtroppo gli sarà amputato.

Commenta questo articolo

loading...