“Miss Fisher – Delitti e misteri”, nella seconda serata di Rai Uno all’insegna del fascino e del mistero

1208_1_miss_90

Dal 31 Luglio la serie in Prima Visione TV Miss Fischer – Delitti e Misteri tingerà di giallo la seconda serata del mercoledì di Rai1 per regalare al pubblico nuove ad appassionanti avventure.

Siamo nella Melbourne degli anni 20 e Phryne Fisher, un’affascinante nobildonna, arriva a sconvolgere la vita della città e a combattere il crimine. Con Essie Davis, Nathan Page, Hugo Johnstone-Burt, Ashleigh Cummings per la regia di Tony Tilse, Kate Dennis la serie è basata sui racconti dell’autore australiano Kerry Greenwood.

Si comincia questa sera mercoledì 31 luglio con “Una nuova detective” e “Assassinio sul treno per Ballarat”.

Nel primo episodio Miss Fisher, tornata dopo un lungo viaggio in mare, riceve un invito a pranzo dalla sua amica Lydia, ma giunta sul posto scopre che il marito è stato ucciso. Nel frattempo una ragazza, cameriera proprio dai suoi amici, viene ricoverata in ospedale in fin di vita. Le viene presentato un affascinante ballerino ma sembra che sia coinvolto in un traffico di droga. I misteri si infittiscono…

Nel secondo Miss Fisher è in partenza con la sua assistente Dot per Ballarat dove ritirerà la sua nuova e bellissima macchina. Ma, durante la notte, dallo scompartimento vicino scompare misteriosamente la madre di una ragazza. A questo punto inizia la ricerca per trovare la signora scomparsa. L’intuito di Miss Fisher non solo farà ritrovare il corpo della vittima, impiccato a una cisterna dell’acqua, ma riuscirà a ricostruire la strada per risalire all’assassino.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *