Terence Hill derubato a Roma: l'appello dell'attore "Restituitemi la foto, i soldi non mi interessano"


E’ stato derubato a Roma lo scorso venerdì, qualche ora prima delle premiazioni dei David di Donatello, l’attore Terence Hill, che subito lancia un appello ai ladri “Restituitemi la foto, i soldi non mi interessano“.

L’attore, infatti, è stato derubato del suo portafoglio al cui interno erano custoditi dei ricordi a lui particolarmente cari, ovvero alcune foto e lettere del figlio Ross, morto in un incidente stradale nel 1990.

Terence Hill dichiara di non essersi accorto di tale furto, oltretutto l’attore teneva il portafoglio nella tasca interna della giacca, forse sarà scivolato via e qualcuno dopo averlo adocchiato ne sarà entrato in possesso, oppure si è trattato di un vero e proprio furto.

Le parole dell’attore, comunque sia, appaiono abbastanza chiare: nessun interesse per il denaro rubato, bensì i ricordi del figlio che rappresentano un valore affettivo ben più superiore di quello economico.

Noi speriamo vivamente che il ladro in questione abbia un cuore e si faccia avanti assecondando la richiesta dell’attore.