"Julia – La strada per la felicità": Susanne Gärtner, una donna tutto fare con una vita piena di sogni realizzati


E’ la colonna portante della saga, la protagonista della prima serie de “La strada per la felicità“: Susanne Gärtner, l’attrice che interpreta il ruolo di Julia nella soap novela attualmente in onda su RaiTre dal Lunedì al Venerdì alle ore 13.10 (da Giovedì 13 Maggio andranno in onda le nuove puntate della serie in prima tv assoluta) .

Susanne è nata a Marne, una cittadina della Germania del Nord, il 14 agosto 1974. Fin da bambina ha sentito dentro di sè la passione verso il mondo dello spettacolo. “Da bambina ho fatto parte di un corpo di ballo”, racconta, “e ho sempre avuto la passione per il mondo dello spettacolo” .

Come capita sempre, però, ad ogni passione corrispondono tanti sacrifici. Il cuore e la ragione viaggiano in due mondi paralleli, ma opposti e, per questo, le scelte che si prendono non sempre sono quelle desiderate. “Mi pareva difficile trasformare questa mia passione per lo spettacolo in un lavoro, così mi sono iscritta alla facoltà di Letteratura tedesca, anche se contemporaneamente studiavo recitazione”.

La laurea in letteratura tedesca ha permesso a Susanne di coronare un altro suo sogno: aiutare il prossimo. “Dopo essermi laureata, sono riuscita ad ottenere un lavoro all’Unesco come assistente di un politico tedesco. E’ stata un’esperienza molto importante, ma poi ho deciso di lasciare questo lavoro per tentare la carriera di attrice”.

Per poter vivere appieno la sua passione per la recitazione, Susanne ha lasciato la sua casa, la sua famiglia, i suoi affetti, il posto di lavoro all’Unesco. Alla certezza ha preferito, dunque, l’incertezza. I grandi sforzi, però, hanno portato frutti: Susanne è dal 2002 una stella del panorama televisivo tedesco. Il suo successo, come ella stessa spiega, ha raggiunto il suo primo picco massimo con “Julia“, la produzione tedesca che impazza da 3 anni anche sui nostri teleschermi. “Girare Julia è stato impegnativo. Passavo molte ore sul set; in alcune occasioni siamo arrivati addirittura a girare per sedici ore di seguito. Per non farmi sopraffare dallo stress e dalla tensione, facevo yoga”.

Lo yoga ha avuto un ruolo di primaria importanza nella vita di Susanne. Grazie a questa pratica è riuscita non solo ad aiutare se stessa, ma anche gli altri. E’ stata, infatti, insegnante di un corso yoga il cui ricavo è stato destinato ai bambini del Sud-Est Asiatico, colpiti nel 2004 dal terribile tsunami. Nella raccolta fondi per le generazioni asiatiche, oltre a Susanne, hanno partecipato anche molti altri personaggi dello spettacolo tedesco. Lo stesso Roman Rossa, che in “Julia” interpreta il ruolo di Daniel Gravenberg, ha impartito lezioni private di batteria per finanziare i bambini in difficoltà.

Quello di Susanne è davvero un grande cuore. Un cuore che nel 2007 è riuscito a provare un’altra grande emozione. Il 27 Novembre di tre anni fa, infatti, è nato il primo bambino dell’attrice tedesca, Callum Arthur.

I sacrifici nella vita servono a qualcosa. Non possiamo che augurare a Susanne di percorrere meravigliosamente la sua strada per la felicità.