Il pranzo della domenica, torna il talent culinario di Canale 5 tra debuttanti e cucina professionale

il-pranzo-della-domenica-canale-5

L’alta cucina realizzata da aspiranti chef.

il-pranzo-della-domenica-canale-5
Elenoire Casalegno e lo chef Davide Scabin

Domenica 19 novembre alle ore 10.00, l’alta cucina torna protagonista su Canale 5 con la terza edizione de Il Pranzo della Domenica.

Al timone della trasmissione confermata Eleonoire Casalegno, insieme alla new entry Davide Scabin, lo chef stellato, considerato dalla critica internazionale uno dei più talentuosi interpreti della cucina di ricerca.

In questa nuova edizione, il Pranzo della Domenica offrirà ai telespettatori, non solo l’opportunità di conoscere i dettami della cucina a livello professionale ma anche i segreti di uno degli chef più famosi e stimati, che da oltre vent’anni inventa e propone nuovi scenari gastronomici: Davide Scabin

In ogni puntata sarà infatti lui ad affiancare i concorrenti in gara, fornendo utili consigli affinché possano riuscire a vincere il premio in palio: un corso speciale da realizzarsi presso ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, con sede a Colorno, nella Food Valley parmense.

Il protagonista di ogni puntata è infatti una persona comune, con una forte passione per l’arte culinaria, che ha il desiderio di mettersi a confronto con i dettami della cucina praticata ad alto livello.

Il meccanismo del programma è semplice: ogni candidato dovrà proporre alla commissione un menù di tre portate composto da un primo, un secondo e un dolce.

[adsense]

Mentre il concorrente preparerà i suoi piatti, contemporaneamente, un diplomato della scuola realizzerà lo stesso menù, proponendo le singole portate a “regola d’arte”.

Assaggiare il piatto realizzato dal diplomato sarà per il candidato l’occasione di constatare sia il proprio talento sia la propria inesperienza, apprendendo allo stesso tempo un modo più corretto di esecuzione.

A valutare il piatto tre esponenti di ALMA: lo chef Matteo Berti (Direttore Didattico), lo  chef Bruno Ruffini (docente) e una nuova presenza, Paolo Lopriore riconosciuto oggi come uno degli chef più avanguardisti del mondo, da qualche settimana entrato a far parte del Comitato Scientifico della Scuola Internazionale di Cucina Italiana.

Il programma è ideato e realizzato per R.T.I. da Prodotto, fattori di videoevoluzione di Riccardo Pasini, scritto da Candido Francica, Bianza Zille, Francesca Pelucchi, Elena D’Arminio e Alberto Pataccini  e distribuito nei mercati internazionali da Mediaset Distribution.

La regia è di Stefano Girardi, la curatrice è Nicole Bottini, il produttore esecutivo Prodotto è Elisabetta Crea, il produttore esecutivo Mediaset è Mary Scotti.