Discoring, su Rai Storia le puntate dello storico programma musicale creato da Gianni Boncompagni [Video]

discoring, gianni boncompagni

Un omaggio a Gianni Boncompagni e un programma cult.


Sono le 14.30 del 20 febbraio 1977. Gianni Boncompagni, già noto “disc jockey” della Radio Rai, compare sulla Rete 1 della Tv – all’interno della prima edizione di “Domenica In” condotta da Corrado e Dora Moroni – per presentare la puntata d’esordio della sua nuova creatura, “Disco Ring”. Boncompagni raccoglie intorno a se un pubblico di ragazzi e ragazze per ascoltare i nuovi dischi all’interno di uno studio dominato da una parete di casse acustiche con un sofisticato sistema hi-fi. Qui, due o più ospiti musicali italiani e non lanciano il loro ultimi successi. I primi sono le Ritchie Family, i Pandemonium e Mogol.

Quella prima stagione di “DiscoRing” torna, ora, su Rai Storia che la propone tutti i giorni da giovedì 20 aprile a venerdì 5 maggio alle 23.00 e il mercoledì alle 23.30, per un omaggio al grande autore e conduttore.

[adsense]

Registrato in bianco e nero in uno studio di via Teulada, a Roma, e diretto da Antonio Moretti, “Disco Ring” non è soltanto la classifica dei dischi più venduti della settimana e una vetrina di novità discografiche, ma anche uno spazio dove i gusti dei giovani di 40 anni fa – divisi tra cantautori e disco music – venivano mostrati al grande pubblico televisivo. Una testimonianza di un tempo in cui la musica pop e rock era un elemento fondante dell’identità giovanile.

Il programma – che nella prima edizione raggiunse una media di quasi sei milioni di telespettatori con un indice di gradimento di 65 – durerà 12 anni e Boncompagni lo condurrà per le prime tre stagioni. In alto una puntata della prima edizione del programma.

discoring, gianni boncompagni
Gianni Boncompagni e Claudio Baglioni