L’onore e il rispetto 5 sarà davvero il Capitolo finale? Ecco le parole di Gilberto Idonea che interpreta Trapanese

L’attore è uno degli storici protagonisti della fiction di Canale 5. Ecco cosa ci ha raccontato.

Gilberto Idonea intervista

Gilberto Idonea

Abbiamo rivolto alcune domande all’attore Gilberto Idonea che ne L’onore e il rispetto interpreta il perfido Egidio Trapanese quasi dall’inizio della serie, l’attore ci ha parlato di quelle che potrebbero essere delle sorprese non solo sul suo personaggio ma anche su questo Capitolo finale che forse potrebbe non essere l’ultimo.

1 – Al grande pubblico lei è conosciuto soprattutto per il suo ruolo nella fiction L’onore e il rispetto: questo che stiamo vedendo è davvero Il capitolo finale?

Quando abbiamo girato non si pensava dovesse essere il capitolo finale. Adesso non so cosa abbiano deciso, ma lo può diventare perché l’Onore e il rispetto finisce con la morte di tutti, sparano pure al protagonista! Anche la terza e la quarta dovevano essere le ultime, ma poi si è trovata un’altra soluzione. L’ultima parola e la scelta spettano sempre al produttore.

2 – Come sarà Egidio Trapanese nel capitolo finale de Lonore e il rispetto? Possiamo aspettarci qualche sorpresa?

Anche io ho girato due opzioni. Potrei aver chiuso così come no, un po’ come era accaduto per la quarta serie dove avevo girato due scene, una con la pugnalata fatale, l’altra con una telefonata che lasciava aperti alcuni spiragli.

3 – Il suo personaggio nella fiction Egidio Trapanese non è un personaggio positivo: un servitore della mafia che non esita a pugnalare alle spalle: come si prepara ad un personaggio cosi negativo?

Io ho avuto difficoltà inizialmente a calarmi nei suoi panni perché sono partito da un procuratore che litigava con la sua assistente per arrivare ad essere coinvolto in affari mafiosi. E la gente mi conosce per quello; in aeroporto stavo camminando con mia moglie, alcuni fan mi videro da lontano ed esclamarono: “guarda quel **** di Trapanese!”

4 – Perché secondo lei i personaggi negativi sono spesso anche i più amati e perché è cosi divertente interpretarli?

Perchè rispetto ai buoni, che sono pochi, restano anche più impressi e hanno uno spazio scenico maggiore. Il cattivo senza volerlo ruba lo schermo, per cui delle buone azioni resta per poco, come nella vita.

5 – Ha partecipato anche a due capitoli della mitica serie La piovra: che ricordo ha di quell’esperienza come attore? Lei ha seguito la fiction? Cosa ne pensa?

L’esperienza più bella che abbia mai fatto, anche lì facevo il cattivo. E’ stato l’apoteosi dei film sulla mafia. Con la Piovra sono stato conosciuto in tutto il mondo: quando mi sono recato in Russia per girare una Fiction su Anna German fui riconosciuto in aeroporto proprio per il ruolo che interpretavo. Peccato che in Rai decisero che la Piovra offendeva la Sicilia e decisero di non farla più.

6 – Ha partecipato anche a fiction famosissime come Don Matteo e Il Commissario Montalbano: secondo lei perché hanno cosi tanto successo?

Lì siamo su un campo diverso: Don Matteo è buono, e il buonismo piace molto come contrapposizione alle fiction della cattiveria. In Montalbano e nella scrittura di Camilleri tutte le trame per la risoluzione del giallo portano ad essere apprezzate per l’intreccio narrativo.

7 – Ci può anticipare eventuali prossimi progetti futuri?

Io ho vari progetti in cantiere, anche una fiction con la Rai. Ho un contratto fino al 2017 che mi impegna, per cui ho detto loro “se lo girate a partire dal 2018, mi interessa, vi prometto che non firmerò proroghe a quel impegno e sarò con voi”.

Commenta questo articolo

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti. https://magseriestv.wixsite.com/giuseppeino